Testo per le ultime notizie importanti

3456224882

AVIS MELZO

Sei sulla strada giusta!

Donare sangue volontariamente e con consapevolezza permette di concretizzare la propria disponibilità verso gli altri, ma anche verso sé stessi, poiché così facendo si alimenta un patrimonio collettivo di cui ciascuno può usufruire al momento del bisogno. E’ importante sensibilizzare fortemente i cittadini nei confronti della donazione volontaria e periodica del sangue e dei suoi emocomponenti.

scrivici

Chiamaci adesso

i 3 requisiti base per poter donare:

età dai 18 ai 65 anni

La donazione di sangue intero da parte di donatori periodici di età superiore ai 65 anni può essere consentita fino ai 70 anni previa valutazione clinica dei principali fattori di rischio età-correlati.

pesare minimo 50 kg

A tutela della salute del donatore per effettuare donazioni di sangue o emocomponenti è necessario un peso minimo di 50kg.

Buona salute

Può donare chi è in buono stato di salute. Chi ha comportamenti a rischio potrà subire la sospensione temporaneamente o permanente della donazione al fine di preservare la salute del donatore e del ricevente.

INOLTRE è importante:

  • non aver assunto ANTIBIOTICI nelle 2 settimane precedenti alla donazione, o altri farmaci nell’ultima settimana (la pillola anticoncezionale non è considerata come un farmaco)
  • non avere il ciclo mestruale in corso (si può donare una settimana dopo il termine)
  • non aver fatto interventi chirurgici, esami endoscopici, tatuaggi, piercing, fori ai lobi, trattamenti con agopuntura negli ultimi 4 mesi
  • non assumere stupefacenti
  • avere una relazione sessuale stabile (o nessuna) da almeno 4 mesi
  • non aver effettuato viaggi in zone tropicali o malariche negli ultimi 6 mesi

la sicurezza trasfusionale

Grazie ai controlli accurati cui vengono periodicamente sottoposti i donatori e all’utilizzo di materiale monouso, la donazione garantisce la maggiore sicurezza trasfusionale per chi dona e per chi riceve.

Avis Melzo

Abbattere ogni barriera!

DI NAZIONALITA’, DI LINGUA, DI RELIGIONE, DI IDEOLOGIA POLITICA:
tutti senza alcuna distinzione possono donare il Sangue, anonimamente, volontariamente, responsabilmente, periodicamente e gratuitamente e riceverlo in caso di bisogno.

 

cose da sapere

prima della donazione

Due giorni prima evitare intensa attività sportiva. La sera prima della donazione scegliere una cena leggera. Il mattino del prelievo fare una leggera colazione a base di frutta fresca, tè, caffè poco zuccherati, fette biscottate o biscotti secchi, senza derivati del latte. E’ consigliabile non fumare.

dopo la donazione

Dopo il prelievo ti verrà offerto un ristoro per reintegrare i liquidi e migliorare il comfort postdonazione. Inoltre è raccomandato non effettuare sport o attività troppo intense.

giornata retrubuita

I lavoratori dipendenti hanno diritto ad un giorno di permesso retribuito per donare il sangue, ma è necessario aver concordato preventivamente l’assenza.

dove donare

Se sei già stato da noi e sei idoneo a donare avrai già ricevuto tutte le informazioni necessarie. Comunque tutte le donazioni possono essere fatte previo appuntamento. Occorre chiamare il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Melzo: 02.95122469 dal lunedì al giovedì dalle 12.00 alle 14.00. Visita la pagina contatti per le date in programma.

Il prelievo di sangue riduce in modo importante la viscosità ematica
#iodonoilsangue

Fai come me!

Ogni giorno il sangue e gli emocomponenti sono un’esigenza prioritaria nelle strutture ospedaliere per interventi di primo soccorso, per interventi chirurgici e per curare malattie. Il contributo di ogni singolo donatore è fondamentale per rispondere a questa richiesta.

#avismelzo

Ti servono altre info? Chiamaci

Testimonianze

I nostri donatori raccontano

Quest’anno ho ricevuto un diploma e un distintivo che mi riempiono di orgoglio per le 120 donazioni fatte in 40 anni di attività. Inoltre, da pochi mesi si è unito alla grande famiglia avisina mio nipote che ha seguito l’esempio mio e della madre; ad entrambi auguro di raggiungere e superare il mio traguardo e provare le stesse intense emozioni!

Giovanni 60 anni

Oggi sono mamma e vivo grazie alle quattro sacche di sangue ricevute dopo un travaglio lungo e un parto difficile. Non mi è possibile ricambiare il prezioso dono per problemi di salute ma ho scelto di sostenere AVIS versando il 5 per mille, sensibilizzando amici e conoscenti, partecipando alle iniziative associative. E’ il mio modo di ringraziare chi ha salvato la mia vita.

Anna 40 anni